Accademico Ordinario

Accademici Olimpici, Scienze e Tecnica

Lorenzo Pinna

Cenni Biografici
Professore emerito di Chimica Medica e Propedeutica Biochimica dal 2013, dopo essere stato professore ordinario della stessa disciplina dal 1975 al 2012. In precedenza era stato Postdoctoral Fellow presso la Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora (USA). Ha svolto il ruolo di visiting professor presso le Università di Melbourne, Australia (1990) di Odense, Danimarca (2001) e di Ulm, Germania (2013). Presso l’Università di Padova è stato Direttore del Dipartimento di Chimica Biologica dal 1984 al 1993 e dal 2002 al 2005, della Scuola di Dottorato in Biochimica e Biotecnologie dal 2004 al 2007 e del Centro Interdipartimentale per lo studio dei segnali cellulari dal 2010 al 2012.
Membro di diverse commissioni di ateneo, è stato coordinatore delle commissioni scientifiche dell’Area Biologica (dal 1987 al 1996) e della Facoltà di Medicina (dal 1996 al 2001).
E’ stato un pioniere degli studi sulle fosfoproteine ed è tuttora uno dei maggiori esperti nel campo della trasduzione di segnale mediata da fosforilazione delle proteine, con particolare riguardo all’enzimologia molecolare di protein chinasi oncogeniche (“onco-chinasi”) e allo sviluppo di loro inibitori con efficacia anti-tumorale. In quest’ambito ha pubblicato più di 400 articoli scientifici recensiti da PubMed ricevendo più di 28000 citazioni con un H-index pari a 87 (Google Scholar 29 luglio 2023), che lo collocano nella parte alta della lista dei “Top Italian Scientists” (TIS) (15° nel settore Scienze Biomediche). E’ stato afferente come membro associato all’Istituto di Neuroscienze del CNR fino al gennaio 2022.
Dopo la collocazione a riposo le sue ricerche sono state finanziate da AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). In precedenza aveva ottenuto finanziamenti da numerose istituzioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali, tra cui AIRC, il MIUR e il Ministero della Salute, il CNR, Wellcome Trust, Novartis, Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica e la Commissione Europea (progetti HCM, BioMed-2 e LSHB).
E’ stato membro dei comitati editoriali di numerose riviste scientifiche internazionali, tra cui l’European Journal of Biochemistry (ora FEBS Journal), dal 1985 al 1996, Biochimica et Biophysica Acta (1988-1996), International Journal of Biochemistry and Cell Biology (1994-96), Cellular and Molecular Life Science (2003-2009), e guest editor di volumi monografici pubblicati da Springer e da Wiley.
E’ tra i soci fondatori dell’European Association of Professors Emeriti (EAPE). Recentemente ha contribuito con saggi di contenuto storico al Bollettino di questa Associazione e ad altre pubblicazioni tra cui il volume “L’arte Medica” (Patavina Libertas, Donzelli Editore, a cura di G. Silvano) e e il IUBMB Life
Svolge/ha svolto il ruolo di valutatore per numerose agenzie che finanziano progetti di ricerca, tra cui la Commissione Europea, Wellcome Trust (UK), National Science Foundation (USA), European Science Foundation, EMBO, International HFSP, The Israel Science Foundation, FWO (Belgio), DKFZ (Germania).
Vincitore del premio “Award Biotech ‘98”, é socio onorario della Società Italiana di Biochimica e Biologia Molecolare, membro dell’Accademia Olimpica di Vicenza e socio effettivo dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti di Venezia.

Campi di interesse
Fosforilazione proteica, Trasduzione del segnale, Protein chin asi e protein fosfatasi, Oncologia molecolare.

Elenco pubblicazioni scelte

Articolo su rivista
1. Borgo, C., Cesaro, L., Hirota, T., Kuwata, K., D’Amore, C., Ruppert, T., Blatnik, R., Salvi, M., and Pinna, L. A. (2023) Analysis of the phosphoproteome of CK2α(-/-)/Δα’ C2C12 myoblasts compared to the wild-type cells. Open Biol 13, 220220.
2. 2 ) Pinna, L. A. (2020) IPK2019: David Shugar and the genesis of the IPK conferences. IUBMB Life 72, 1097–1102.
3. Venerando, A., Cesaro, L., and Pinna, L. A. (2017) From phosphoproteins to phosphoproteomes: a historical account. FEBS J.
4. Cozza, G., and Pinna, L. A. (2016) Casein kinases as potential therapeutic targets. Expert Opin. Ther. Targets 20, 319–340.
5. Cesaro, L., and Pinna, L. A. (2015) The generation of phosphoserine stretches in phosphoproteins: mechanism and significance. Mol Biosyst 11, 2666–2679.
6. Tagliabracci, V. S., Wiley, S. E., Guo, X., Kinch, L. N., Durrant, E., Wen, J., Xiao, J., Cui, J., Nguyen, K. B., Engel, J. L., Coon, J. J., Grishin, N., Pinna, L. A., Pagliarini, D. J., and Dixon, J. E. (2015) A Single Kinase Generates the Majority of the Secreted Phosphoproteome. Cell 161, 1619–1632.
7. Venerando, A., Ruzzene, M., and Pinna, L. A. (2014) Casein kinase: the triple meaning of a misnomer. Biochem. J. 460, 141–156.
8. Tagliabracci, V. S., Pinna, L. A., and Dixon, J. E. (2013) Secreted protein kinases. Trends Biochem. Sci. 38, 121–130.
9. Ruzzene, M., and Pinna, L. A. (2010) Addiction to protein kinase CK2: a common denominator of diverse cancer cells? Biochim. Biophys. Acta 1804, 499–504.
10. Pinna, L. A., and Allende, J. E. (2009) Protein kinase CK2 in health and disease: Protein kinase CK2: an ugly duckling in the kinome pond. Cell. Mol. Life Sci. 66, 1795–1799.
11. Sarno, S., and Pinna, L. A. (2008) Protein kinase CK2 as a druggable target. Mol Biosyst 4, 889–894.
12. Bustos, V. H., Ferrarese, A., Venerando, A., Marin, O., Allende, J. E., and Pinna, L. A. (2006) The first armadillo repeat is involved in the recognition and regulation of beta-catenin phosphorylation by protein kinase CK1. Proc. Natl. Acad. Sci. U.S.A. 103, 19725–19730.
13. Pinna, L. A. (2003) The raison d’être of constitutively active protein kinases: the lesson of CK2. Acc. Chem. Res. 36, 378–384.
14. Meggio, F., and Pinna, L. A. (2003) One-thousand-and-one substrates of protein kinase CK2? FASEB J. 17, 349–368.
15. Pinna, L. A. (2002) Protein kinase CK2: a challenge to canons. J. Cell. Sci. 115, 3873–3878.
16. Pinna, L. A., and Ruzzene, M. (1996) How do protein kinases recognize their substrates? Biochim. Biophys. Acta 1314, 191–225.
17. Pinna, L. A. (1990) Casein kinase 2: an “eminence grise” in cellular regulation? Biochim. Biophys. Acta 1054, 267–284.
18. Meggio, F., and Pinna, L. A. (1984) Subunit structure and autophosphorylation mechanism of casein kinase-TS (type-2) from rat liver cytosol. Eur. J. Biochem. 145, 593–599.
19. Meggio, F., Marchiori, F., Borin, G., Chessa, G., and Pinna, L. A. (1984) Synthetic peptides including acidic clusters as substrates and inhibitors of rat liver casein kinase TS (type-2). J. Biol. Chem. 259, 14576–14579.

 

Contact

Email: lorenzo.pinna@unipd.it